Come arrivarci

We are based in one of the most beautiful places on earth. Come visit us!

Slider Title

Breve Estratto

LA NOSTRA FILIERA

Grazie ai collegamenti decennali tessuti con gli allevatori italiani, l’azienda ha la disponibilità, ogni stagione, di tutte le specie di lumache che vengono consumate secondo le varie tradizioni regionali italiane. Lumacheria Italiana utilizza per la preparazione dei prodotti esclusivamente lumache italiane di allevamento a ciclo biologico completo. Tutti i prodotti, secondo la recente normativa, indicano i luoghi di produzione e l’intera filiera seguita nella preparazione, e sono contrassegnate dal marchio d’origine “Lumache Italiane”.

La Tecnica dell’ Allevamento

In Italia l’elicicoltura si attua esclusivamente su libero terreno e all’aperto, senza coperture o l’uso di protezione, in quanto l’attività diventa produttiva ed economica solamente se impostata con costi relativamente limitati e controllati.
Questo metodo consiste nell’introdurre, in appositi recinti, lumache destinate ad accoppiarsi e a moltiplicarsi (zona di riproduzione) ed è costituito da due recinti:

027 Le uova di Helix Aspersa
Recinti di riproduzione

Sono i primi recinti che si costruiscono nell’allevamento e sono i luoghi in cui vengono poste le chiocciole da riproduzione perché si accoppino e si moltiplichino. Essi rappresentano, nel primo anno di attività, un po’ meno della metà dell’intero appezzamento destinato ad elicicoltura, negli anni seguenti si riducono a circa un terzo dello spazio.
Vengono seminati in parte con vegetali atti all’alimentazione (bietola, ravizzone, girasole) e in parte con piante non appetite, utili però alla protezione delle chioccioline che nascono e qui si nascondono (misto di insalata e radicchio). La semina segue delle file lunghe di larghezza cm 100. Densità dei soggetti riproduttori: circa 20 per metro quadrato.

IMG_4476
Recinti di ingrasso

Questi recinti sono necessari per trasferire all’età di 2-3 mesi le chioccioline nate nei recinti di riproduzione l’anno precedente. Densità consigliata:150-200 soggetti per mq. In questi recinti occorre seminare in prevalenza ravizzone a spaglio (2 volumi di sabbia – 1 volume di seme) e per metà bietola, mescolati.